Sodium tallowate: cos’è e perché evitarlo.

Come molti di voi sapranno, da quasi due anni autoproduco il sapone per la detergenza cosmetica. Proprio per questo, spesso mi ritrovo a non essere aggiornata sull’inci della maggior parte dei saponi in commercio, con la conseguenza di prendere fregature colossali. L’ultima in ordine di tempo riguarda un sapone di marsiglia che ha modificato la sua formula in sordina aggiungendo ai suoi ingredienti il sodium tallowate. Questo grasso ha origine animale. Di conseguenza, vegetariani e vegani dovranno fare i conti con questa informazione.

Il sodium tallowate si ottiene dai depositi adiposi presenti nei muscoli e nelle ossa degli animali attraverso un processo di estrazione termica denominato colatura. Gli scarti di suini e bovini sono le fonti maggiori da cui esso viene estratto. Tra l’altro si tratta di un ingrediente che può essere utilizzato anche in preparazioni culinarie, come i prodotti da forno. Il motivo per il quale l’industria cosmetica e alimentare preferiscono usare questo tipo di grasso è presto detto: ha un costo bassissimo rispetto a grassi molto più pregiati.

Ovviamente, eviterò prodotti che contengono questo ingrediente e credo che tutti, al di là dell’essere vegetariani o vegani, potrebbero cercare di non comprarli, dando un chiaro segnale a chi li produce che non tolleriamo che venga fatta violenza agli animali per squallidi motivi economici.

So che non è facile trovare alternative cruelty free a basso costo, e questo vale non solo per i saponi, ma per tante altre cose. Una persona che decide di non incoraggiare economie che si basano sulla sofferenza degli animali non ha vita facile in questa società e per questo spesso, volenti o meno, si fanno scelte di acquisto incoerenti alla propria volontà. Tuttavia, immagino che in certi casi e per certe categorie di prodotti si possano fare degli sforzi maggiori, partendo dal presupposto che ogni piccolo nostro gesto contribuisce a renderci e a rendere questo mondo migliori.

Qualche blog da cui prendere info per autoprodurre il sapone:

il calderone alchemico

ilmiosapone.it

lareginadelsapone

Fonti: Manuale degli oli e dei grassi

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 42 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: